Articoli

Pratiche agronomiche

Pubblicato: Domenica, 26 Aprile 2015 13:44

bo rencontre avec joe black  

single aus bremerhaven

rencontre homme serieux albi Per la coltivazione, si interrano gli spicchi uno ad uno, alla distanza di 10-15 cm, in file che sono distanti tra di loro, a seconda della modalità di impianto, dai 15 ai 20 fino a 40 cm., la profondità varia dai 5 ai 10 cm massimo - un vecchio detto locale diceva che: "l'aglio deve sentire suonare le campane2 -  il terreno deve essere soffice e ben in tempera.

Going Here L’interro va fatto in autunno o al termine dell’inverno.

weser kurier anzeigen bekanntschaften L’aglio va coltivato a pieno sole e non ha bisogno di irrigazione (se non in casi di estrema siccità).

I bulbi si raccolgono al termine della vegetazione, quando la parte aerea della pianta si è seccata, normalmente a partire dalla metà di giugno.

gay dating sites in uk
Appena raccolte, le piante intere vengono pulite dei residui di terra e dello strato più esterno delle foglie e lasciate ad essiccare all'ombra su pagliericci che consentono una buona areazione.

site de rencontre 100 gratuit sans inscription Quando, la parte esterna, a perso totalmente il colorito verde ed è completamente di colore bianco rosato, vengono preparate le tradizionali trecce ("reste").

https://www.nima.co.uk/maljavka/2615 Una volta confezionate queste trecce devono essere conservate in un luogo fresco e asciutto per tutto l’anno.

http://nielsborchjensen.com/martys/5746 Importante: le "reste"

exemple annonce originale pour site de rencontre - non vanno esposte al sole perchè "cuocerebbe" l'aglio, rendendolo inutilizabile.

- non vanno tenute in luoghi umidi perchè l'aglio (già ricco di acqua) tende ad accumulare umidità ed a formare muffe che deteriorerebbero il prodotto.

- non vanno tenute al buio in quanto, l'aglio non trattato, reagirebbe come se fosse stato messo sotto terra, velocizzando il processo di germogliazione e di conseguenza riducendo la conservabilitàoghi umidi).

- assolutamente non va tenuto in frigo in quanto rappresenta la somma dei due casi precedenti.